Impianto fotovoltaico individuale e uso della cosa comune, il pregiudizio dev'essere concreto

Quando il singolo può installare un proprio impianto fotovoltaico su una parte condominiale? Quando invece gli è vietato?. Com’è noto, la Riforma del condominio ha introdotto apposita norma in tema di installazione…
Fonte: Condominio
Articolo Completo: Impianto fotovoltaico individuale e uso della cosa comune, il pregiudizio dev'essere concreto

Se l'amministratore non presenta i conti delle gestione, i condomini possono chiederne la revoca

L’amministratore che non presenta il conto della propria gestione può essere soggetto a revoca. L’amministratore di condominio, al termine di ogni anno , deve presentare il conto della propria gestione….
Fonte: Condominio
Articolo Completo: Se l'amministratore non presenta i conti delle gestione, i condomini possono chiederne la revoca

Superbonus 110%, il webinar Edilportale sull'efficienza energetica

19/10/2020 – Con l’entrata in vigore del DM Requisiti Tecnici, l’edificio deve conseguire determinate prestazioni energetiche per accedere al Superbonus 110% sia per interventi sull’involucro sia per interventi sugli impianti. Come si possono efficientare energeticamente gli impianti di condomini e abitazioni unifamiliari attraverso il Superbonus? Quali procedure bisogna seguire alla luce del Decreto Asseverazioni? Come la cessione del credito con sconto in fattura favorisce l’efficientamento?
 
Il webinar del 21 ottobre alle 16:00, organizzato da Edilportale con la collaborazione di Samsung Climate Solutions, brand di Samsung risponderà a queste e ad altre domande.
 
Iscriviti all’evento
 
Interverranno:
Elena Allegrini, Ingegnere Dipartimento Unità Efficienza Energetica di ENEA
Marco Zandonà – Direttore Area fiscalità edilizia dell’Ance
Francesco Maragno, Product Manager System Aircon..
Continua a leggere su Edilportale.com

Fonte: EdilPortale
Articolo Completo: Superbonus 110%, il webinar Edilportale sull'efficienza energetica

Edilizia scolastica e universitaria, con la Legge di Bilancio 2021 in arrivo quasi 4 miliardi

19/10/2020 – Edilizia scolastica e universitaria, fiscalità di vantaggio al Sud, proroga delle scadenze fiscali, nuove risorse per il potenziamento del trasporto pubblico. Sono alcune delle misure contenute nella manovra da 40 miliardi di euro, approvata dal Consiglio dei Ministri nella notte tra sabato e domenica, pensata per contrastare gli effetti della crisi causata dal Coronavirus.
 
Edilizia scolastica e universitaria, 4 miliardi di euro
Con la legge di Bilancio per il 2021 saranno stanziati 1,5 miliardi di euro per l’edilizia scolastica e 2,4 miliardi per l’edilizia universitaria e i progetti di ricerca.
 
Oltre alle risorse per il rinnovo degli edifici esistenti e le nuove costruzioni, la manovra prevede un contributo di 500 milioni di euro l’anno per il diritto allo studio, 500 milioni di euro l’anno per il settore universitario e 1,2 miliardi di euro per l’assunzione di 25mila insegnanti di sostegno.
 
All’interno..
Continua a leggere su Edilportale.com

Fonte: EdilPortale
Articolo Completo: Edilizia scolastica e universitaria, con la Legge di Bilancio 2021 in arrivo quasi 4 miliardi

Leasing abitativo, la detrazione sarà attiva fino a dicembre 2020

19/10/2020 – Sarà possibile usufruire della detrazione Irpef del 19% per acquistare la prima casa con l’opzione del leasing abitativo fino al 31 dicembre 2020.
 
A ricordarlo l’Agenzia delle Entrate tramite la posta di FiscoOggi
 
Leasing abitativo: l'agevolazione 
L’Agenzia ha ricordato che i benefici fiscali finalizzati a favorire l’utilizzo dello strumento del leasing per l’acquisto dell’abitazione principale sono stati introdotti dalla Legge di Stabilità 2016 che ha fissato, infatti, come periodo di durata dell’agevolazione il quinquennio che va dal 1° gennaio 2016 al 31 dicembre 2020.
 
Per i giovani di età inferiore a 35 anni è prevista una detrazione Irpef del 19% dei canoni e dei relativi oneri accessori (nonché del costo di acquisto a fronte dell’esercizio dell’opzione finale) derivanti da contratti di locazione finanziaria su unità..
Continua a leggere su Edilportale.com

Fonte: EdilPortale
Articolo Completo: Leasing abitativo, la detrazione sarà attiva fino a dicembre 2020

Coronavirus, come calcolare la perdita di fatturato e ottenere il contributo

19/10/2020 – Come calcolare la riduzione di fatturato, causata dall’emergenza Coronavirus, e sapere se si ha diritto al contributo a fondo perduto? Lo ha spiegato l’Agenzia delle Entrate, tispondendo alla domanda di interpello 448/2020 proposta da un'impresa.
 
Coronavirus, quando scatta il contributo a fondo perduto
Il Decreto Rilancio (Legge 77/2020), tra le varie misure previste per la ripresa dopo la crisi economica causata dall’emergenza Coronavirus, ha introdotto un contributo a fondo perduto a favore di imprese e lavoratori autonomi, pensato per compensare le perdite di fatturato registrate. Può ottenere il contributo l'impresa o l'autonomo che nel 2019 ha conseguito ricavi o compensi fino a 5 milioni di euro e nel mese di aprile 2020 ha registrato una riduzione del fatturato o dei corrispettivi di due terzi rispetto al mese di aprile 2019.
 
Definita la regola generale, un'impresa edile si è rivolta..
Continua a leggere su Edilportale.com

Fonte: EdilPortale
Articolo Completo: Coronavirus, come calcolare la perdita di fatturato e ottenere il contributo

Appalti, i costi del lavoro da indicare per evitare l'esclusione

19/10/2020 – L’impresa che partecipa ad una gara d’appalto deve indicare, nell’offerta economica, i costi di tutta la manodopera che intende utilizzare, non solo quella interna, ma anche quella in subappalto. In caso contrario, ha spiegato il Tar Friuli con la sentenza 348/2020, si rischia l’esclusione.
 
Appalti e costo del lavoro, il caso
I giudici sono stati chiamati a pronunciarsi su una gara di appalto per la manutenzione degli edifici comunali adibiti ad uso uffici, sedi museali, assistenziali e bagni pubblici.
 
Una delle imprese partecipanti era stata esclusa sulla base della relazione del Responsabile unico del procedimento (RUP) che aveva giudicato “anormalmente bassa” l’offerta presentata e chiesto ulteriori giustificazioni sul basso livello dei prezzi proposti.
 
In particolare, il numero di ore di manodopera indicate nell’offerta tecnica non corrispondeva a quello contenuto nell’offerta economica…
Continua a leggere su Edilportale.com

Fonte: EdilPortale
Articolo Completo: Appalti, i costi del lavoro da indicare per evitare l'esclusione