Sisma Centro Italia, subito il pagamento dei lavori effettuati

06/04/2020 – La chiusura dei cantieri, dovuta all’emergenza coronavirus, si è abbattuta anche sui lavori per la ricostruzione post sisma in Centro Italia. Per evitare di aggravare una situazione già estremamente compromessa, il Commissario straordinario per la ricostruzione ha emanato la l'ordinanza 97, con cui è disposto il pagamento di alcuni lavori e spese tecniche già effettuati.

Si tratta di una disposizione straordinaria, che deroga non solo alle ordinanze per il contenimento dell’epidemia da Covid-19, ma anche alle regole sul pagamento degli stati di avanzamento lavori (SAL), e che resterà in vigore fino al 30 giugno 2020. 
 
Centro Italia, pagamento di lavori e spese tecniche
L’ordinanza prevede che possa essere richiesto il pagamento dei SAL relativi agli interventi di ricostruzione privata in corso, delle spese tecniche nonché delle spese sostenute per gli interventi sui beni mobili..
Continua a leggere su Edilportale.com

Fonte: EdilPortale
Articolo Completo: Sisma Centro Italia, subito il pagamento dei lavori effettuati

Ecobonus, le regole per collettori solari e caldaie

06/04/2020 – Come funziona l‘ecobonus legato all’installazione di caldaie a biomassa e a condensazione? Come varia la percentuale della detrazione fiscale? Quali requisiti tecnici bisogna soddisfare per fruire dell’ecobonus per collettori solari?
 
L’Enea risponde a queste domande in 3 vademecum aggiornati con le novità 2020: Vademecum caldaie a condensazione, Vademecum caldaie a biomassa e Vademecum collettori solari. 

Ecobonus per caldaie a condensazione: come funziona
Nel caso delle caldaie a condensazione sono agevolabili:
– al 50% la sostituzione, integrale o parziale, di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione con classe energetica A nelle singole unità immobiliari. La percentuale di detrazione sale al 65% se l’installazione avviene in impianti centralizzati oppure nel caso di contestuale sostituzione dei generatori di calori in tutte le unità immobiliari che compongono..
Continua a leggere su Edilportale.com

Fonte: EdilPortale
Articolo Completo: Ecobonus, le regole per collettori solari e caldaie

Case o immobili strumentali, come si determinano le tasse da pagare?

06/04/2020 – Per capire quale tipologia di tassazione applicare in caso di compravendita degli immobili, bisogna considerare esclusivamente la categoria catastale e non l’utilizzo fatto. Lo ha chiarito la Cassazione con la sentenza 4074/2020. 
 
Compravendita case e pertinenze, il caso
Nel caso esaminato dalla Cassazione, un’impresa aveva acquistato un fabbricato e, alcuni anni dopo, lo aveva venduto, dichiarando nell’atto che l’immobile, al momento della vendita, era classificato nella categoria catastale A/3 (abitazioni di tipo economico) e che, di fatto, era utilizzato ad uso ufficio. Al momento della vendita, inoltre, la società aveva esercitato l’opzione per l’assoggettamento a Iva dell’operazione.

In sede di registrazione del contratto, dato che l’immobile era utilizzato come ufficio, il notaio aveva versato le imposte previste per gli immobili strumentali (imposta di registro in misura fissa, imposta ipotecaria..
Continua a leggere su Edilportale.com

Fonte: EdilPortale
Articolo Completo: Case o immobili strumentali, come si determinano le tasse da pagare?