Abusi edilizi, Google Earth vale come prova della loro esistenza

15/01/2021 – Google Earth può essere utilizzato per provare la presenza di un abuso edilizio e risalire alla data della sua realizzazione. Lo ha affermato la Cassazione con la sentenza 37611/2020.
 
Abusi edilizi e Google Earth
I giudici si sono pronunciati sul ricorso presentato dai proprietari di un terreno, che erano stati condannati per aver realizzato una piscina in muratura senza aver ottenuto il permesso di costruire.
 
Secondo i ricorrenti, non era stata effettuata nessuna istruttoria e le uniche prove, su cui si era basata la condanna, erano delle immagini provenienti da Google Earth. Uno strumento che, a loro avviso, era privo di rilevanza giuridica e non consentiva di valutare l’usura dei materiali, la data effettiva di realizzazione del manufatto e, quindi, l’eventuale prescrizione del reato.

 

Abusi edilizi, Google Earth può provarli
I giudici hanno respinto le motivazioni dei ricorrenti spiegando in primo luogo..
Continua a leggere su Edilportale.com

Fonte: EdilPortale
Articolo Completo: Abusi edilizi, Google Earth vale come prova della loro esistenza

Subappalto con tetto al 40% e manutenzioni su progetto definitivo, tutto resta com'è

15/01/2020 – Il tetto del subappalto resta fermo al 40% per i prossimi sei mesi. Ci sarà la possibilità di affidare le manutenzioni sulla base del progetto definitivo anziché su quello esecutivo. Sono alcune delle novità contenute nel Milleproroghe (DL 183/2020), che ha iniziato il suo iter parlamentare per la conversione in legge, ottenendo il parere favorevole delle Commissioni Ambiente e Lavori Pubblici della Camera.
 
Queste le principali misure per il settore
 
Subappalto, il tetto resta al 40%
Fino al 30 giugno 2021 resterà invariato al 40% il tetto al subappalto, che dovrà essere consentito nel bando di gara dalle Stazioni Appaltanti. Fino al 31 dicembre 2021, inoltre, saranno sospesi l’obbligo di indicare la terna dei subappaltatori in sede di offerta e le verifiche in sede di gara sul subappaltatore.
 
La materia dei contratti pubblici sarà oggetto di una revisione organica. La normativa italiana..
Continua a leggere su Edilportale.com

Fonte: EdilPortale
Articolo Completo: Subappalto con tetto al 40% e manutenzioni su progetto definitivo, tutto resta com'è

Strade e ferrovie, sicurezza e porti: i progetti del PNRR

15/01/2021 – ‘Infrastrutture per una mobilità sostenibile’ è una delle sei missioni del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), che risponde alla richiesta dell’Europa di realizzare un sistema infrastrutturale di mobilità moderno, sostenibile, monitorabile da remoto e sicuro e un sistema portuale competitivo e sostenibile.
 
Il Documento spiega che la missione ‘Infrastrutture per una mobilità sostenibile’ punta a completare entro il 2026, una prima e significativa tappa di un percorso di più lungo termine verso la realizzazione di un sistema infrastrutturale moderno, digitalizzato e sostenibile dal punto di vista ambientale, tenuto conto delle specificità della orografia del territorio italiano.
 
Aggiungendo risorse a progetti già esistenti e accelerandoli, nonché introducendone di nuovi, si punterà a realizzare e completare opere che fanno parte di progetti infrastrutturali..
Continua a leggere su Edilportale.com

Fonte: EdilPortale
Articolo Completo: Strade e ferrovie, sicurezza e porti: i progetti del PNRR

Superbonus 110% e unico proprietario, le nuove regole

15/01/2021 – “Un proprietario di due unità immobiliari e relative pertinenze, che fanno parte di un unico edificio e sono distintamente accatastate e indipendenti, può usufruire delle detrazioni fiscali del Superbonus 110%?”. Lo ha chiesto un contribuente all’Agenzia delle Entrate.
 
L’Agenzia ha risposto ricordando, in primo luogo, che il comma 9 dell’articolo 119 del Decreto Rilancio, come modificato dalla Legge di Bilancio 2021, prevede che la detrazione del 110% spetti anche con riferimento agli interventi su edifici composti da due a quattro unità immobiliari distintamente accatastate, anche se posseduti da un unico proprietario o in comproprietà da più persone fisiche.
 
L’Agenzia ribadisce che il superbonus 110% spetta alle persone fisiche, al di fuori dell’esercizio di attività di impresa, arte o professione, e che devono essere soddisfatti tutti gli altri requisiti previsti dalla..
Continua a leggere su Edilportale.com

Fonte: EdilPortale
Articolo Completo: Superbonus 110% e unico proprietario, le nuove regole

Dissesto idrogeologico, forestazione urbana, invasi: in arrivo 15 miliardi di euro

14/01/2021 – Il programma per la tutela del territorio e della risorsa idrica potrà contare su 15,03 miliardi di euro. È quanto previsto dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), che ha stanziato 3,97 miliardi di nuove risorse accanto ai 10,85 miliardi già assegnati e ai 200 milioni provenienti da React EU.
 
Il programma si articola in una serie di iniziative, che partono dalla sicurezza del territorio, attraverso azioni di contrasto ai fenomeni di dissesto idrogeologico, fino agli interventi di forestazione urbana e manutenzione straordinaria degli invasi.

 

Dissesto idrogeologico e tutela del territorio
Dei 3,97 miliardi di nuove risorse stanziati dal Piano, 250 milioni saranno destinati al dissesto idrogeologico, per interventi strutturali e manutenzione attiva del territorio, riqualificazione, monitoraggio e prevenzione. Questi interventi beneficiano di risorse complementari per 160 milioni dagli stanziamenti della..
Continua a leggere su Edilportale.com

Fonte: EdilPortale
Articolo Completo: Dissesto idrogeologico, forestazione urbana, invasi: in arrivo 15 miliardi di euro

Logistica urbana, dal MIT una Guida per una visione integrata

14/01/2021 – La movimentazione delle merci nelle aree urbane sta avendo uno sviluppo che viene in larga parte determinato dalla domanda indotta dai cambiamenti continui dei nostri stili di vita e dalla continua evoluzione dei servizi.
 
Lo rileva il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (MIT) che ha messo a punto, attraverso la sua Struttura Tecnica di Missione, insieme con l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani (ANCI), un Documento che intende essere un primo ma fondamentale passo volto a comprendere meglio le sfide che i decisori politici (centrali e locali) devono affrontare nella elaborazione quotidiana di politiche di mobilità sostenibile in ambito urbano.
 
Il Documento vuole porsi come strumento di orientamento al tema della logistica urbana e soprattutto un approccio olistico alla definizione delle relative politiche. Sono identificate, indicate e descritte le misure e le azioni più idonee per vincere le sfide, mitigando al..
Continua a leggere su Edilportale.com

Fonte: EdilPortale
Articolo Completo: Logistica urbana, dal MIT una Guida per una visione integrata

Superbonus 110%, in arrivo la proroga generalizzata al 31 dicembre 2022

14/01/2021 –  Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) punta a prorogare ulteriormente il Superbonus 110%. Nell'ambito del programma per l'efficientamento energetico e sismico dell'edilizia privata e pubblica da 12,68 miliardi di euro, sono stati stanziati 8,26 miliardi di risorse nuove, che si aggiungono ai 10,26 già a disposizione. Parte di queste risorse coprirà il costo dell'allungamento dei termini della detrazione maggiorata.
 
Superbonus 110%: proroga a fine 2022
Attualmente, per effetto della Legge di Bilancio per il 2021, il Superbonus 110% si applica alle spese sostenute fino al 30 giugno 2022 o fino al 31 dicembre 2022 per gli interventi sugli edifici di edilizia popolare. Ai condomìni e agli edifici ex Iacp sono concessi altri sei mesi di tempo nel caso in cui sia stato completato il 60% dei lavori prima della scadenza della misura. Per i condomìni, quindi, la scadenza può essere posticipata al..
Continua a leggere su Edilportale.com

Fonte: EdilPortale
Articolo Completo: Superbonus 110%, in arrivo la proroga generalizzata al 31 dicembre 2022

Sostituire una vecchia caldaia con una a condensazione

14/01/2021 – Il termine termoautonomo riferito all’impianto di riscaldamento e di produzione di acqua calda sanitaria (ACS) indica un impianto, destinato alla singola unità abitativa, che è possibile gestire in piena autonomia per quanto riguarda le tempistiche di funzionamento, la temperatura impostata e di conseguenza i consumi che ne derivano.
 
È a partire dalla fine degli anni 70 che il sistema di riscaldamento autonomo si è progressivamente affermato. Esso funziona per mezzo di un generatore di calore, meglio conosciuto con il nome caldaia. Vi sono diverse tipologie di caldaie, ma quella di tipo murale con funzionamento a metano è tra le più impiegate.
 
Le prime caldaie autonome ad apparire sul mercato sono state le caldaie di tipo B11, meglio note con la sola lettera “B”; sono generatori a camera di combustione aperta, con prelievo dell'aria comburente dal locale di installazione e scarico dei fumi..
Continua a leggere su Edilportale.com

Fonte: EdilPortale
Articolo Completo: Sostituire una vecchia caldaia con una a condensazione

Audit sismico ed energetico BIM su immobili pubblici a Roma, tre gare dal Demanio

13/01/2021 – L’Agenzia del Demanio ha bandito tre gare per audit sismici ed energetici su immobili dello Stato dislocati in diverse aree di Roma. Complessivamente i servizi in fase di affidamento si attestano su un valore di circa 8,4 milioni di euro a base d’asta e coinvolgono più di 360 mila mq.
 
Uno dei tre bandi è quello per il servizio di verifica di vulnerabilità sismica, diagnosi energetica, e rilievi architettonici, tecnologici ed impiantistici da restituire in modalità BIM dell’immobile di Sant’Andrea al Quirinale, nel rione Monti, complesso immobiliare vincolato, la cui attuale configurazione risale agli anni ‘30 del secolo scorso. Il bando ha un importo a base d’asta di oltre 530 mila euro. La scadenza per presentare l’offerta è fissata al 19 gennaio 2021.
 
Stessi servizi in gara per gli immobili di via delle Messi D’Oro, quasi 30 mila mq di ex laboratori e uffici nel..
Continua a leggere su Edilportale.com

Fonte: EdilPortale
Articolo Completo: Audit sismico ed energetico BIM su immobili pubblici a Roma, tre gare dal Demanio

Terrazza, soluzioni conservative per impermeabilizzare

13/01/2021 – Così come per i balconi, anche nel caso di una terrazza si può parlare di risanamento conservativo (intervenire senza demolire) quando il supporto preesistente non presenta livelli di degrado per cui non è possibile né recuperarlo né ripararlo.

In questo caso il rifacimento della terrazza è finalizzato al ripristino della funzione di tenuta all’acqua, ovvero alla sua impermeabilizzazione. Inoltre, il costo sostenuto per questo tipo di intervento è recuperabile al 50% grazie al bonus ristrutturazione.
 
Terrazza, come valutare la recuperabilità
Dato che il rifacimento è indirizzato al recupero degli strati di copertura esistenti, è innanzitutto importante stabilire quali sono le cause del degrado:
– naturale processo di invecchiamento del manto impermeabile;
– utilizzo di materiali non idonei;
– cattiva esecuzione della posa in opera;
– errori progettuali nella stratigrafia.
 
La..
Continua a leggere su Edilportale.com

Fonte: EdilPortale
Articolo Completo: Terrazza, soluzioni conservative per impermeabilizzare