La demolizione e ricostruzione con aumento volumetrico dà diritto ai bonus casa?

03/07/2020 – La demolizione e ricostruzione con aumento volumetrico può accedere ai bonus casa solo se l’aumento è dovuto ad innovazioni necessarie per l'adeguamento alla normativa antisismica; negli altri casi di aumento volumetrico, anche realizzati ai sensi del Piano Casa, non è possibile fruirne.
 
Lo ha spiegato l’Agenzia delle Entrate nella Risposta 195/2020 fornita ad un’impresa di costruzione che ha realizzato lavori di demolizione e ricostruzione con aumento di volumetria per adeguamento sismico usufruendo del ‘Piano Casa’ e ha chiesto all’Agenzia se l'immobile risultante dall’intervento potesse beneficiare del ‘sismabonus acquisto’. 

 

Demolizione con aumento volumetrico: quando valgono i bonus
L’Agenzia nella sua risposta ha ampliato il discorso e ha specificato che, ai fini delle agevolazioni per la casa, è necessario che dal titolo amministrativo..
Continua a leggere su Edilportale.com

Fonte: EdilPortale
Articolo Completo: La demolizione e ricostruzione con aumento volumetrico dà diritto ai bonus casa?

L'intonaco, la cover della muratura

03/07/2020 – La posa dell’intonaco, sui muri di nuova realizzazione, segna il passaggio dalla fase a rustico a quella di finitura. La percezione del cantiere cambia completamente. Infatti, difficilmente si realizza la dimensione effettiva degli spazi con i muri a rustico incisi di tracce e sporchi di residui di malta, colla, boiacca o altre macchie di cantiere, tutto appare più piccolo e cupo. L’intonaco “coprendo” la scabrosità tipica delle lavorazioni a rustico, ridà una percezione verosimile degli spazi.  

L’intonaco altro non è che una malta composta da inerte e legante. A seconda del legante utilizzato si avrà: intonaco a base di gesso, intonaco a base di calce (idrata o idraulica) e intonaco a base cementizia.

Come per il massetto anche gli intonaci possono essere della tipologia tradizionale, ossia impastati in cantiere, o premiscelati, ossia un’unica miscela già pronta.

Ma qual è..
Continua a leggere su Edilportale.com

Fonte: EdilPortale
Articolo Completo: L'intonaco, la cover della muratura

L'Umbria 'premia' l'efficientamento energetico degli edifici pubblici

03/07/2020 – L’Umbria ha destinato oltre 10 milioni di euro, per il triennio 2021 -2023, per realizzare interventi di efficientamento energetico del patrimonio immobiliare pubblico.
 
La Giunta regionale, infatti, nell’ottica di una transizione verso la “low carbon economy”, ha approvato i criteri per la selezione, mediante bando pubblico, di interventi di efficienza energetica che consentiranno di ridurre i consumi energetici, i relativi costi che gravano sui bilanci degli Enti proprietari e di contenere le emissioni a beneficio della qualità dell’ambiente.
 
Efficienza energetica: il bando dell’Umbria
Gli interventi potranno essere realizzati su edifici quali scuole, uffici, strutture sportive, ricreative, culturali, sociali oltre che residenziali pubbliche.
 
Il bando finanzierà, nella misura del 100% dei costi ammissibili, interventi distinti in due categorie:
– interventi di piccole dimensioni, il cui..
Continua a leggere su Edilportale.com

Fonte: EdilPortale
Articolo Completo: L'Umbria 'premia' l'efficientamento energetico degli edifici pubblici

Sicurezza sul lavoro: da UNI e CNI le linee guida per gestirla al meglio

03/07/2020 – La figura del Responsabile del Servizio di prevenzione e protezione sul lavoro è diventata ancora più cruciale nel periodo di gestione dell’emergenza sanitaria, e lo sarà ancora di più nei prossimi mesi, in cui è fondamentale non abbassare la guardia nelle misure di contenimento del virus.
 
Per fornire elementi utili a tutti i soggetti coinvolti nella gestione della salute e sicurezza per espletare al meglio la loro funzione, UNI Ente Italiano di Normazione e Consiglio Nazionale degli Ingegneri hanno pubblicato la prassi di riferimento UNI/PdR 87:2020 “Servizio prevenzione e protezione – Attività tipiche del servizio di prevenzione e protezione così come previsto dall’art. 33 del D.Lgs. 81/2008”.
 
Sicurezza sul lavoro: da UNI e CNI le linee guida 
La prassi di riferimento costituisce un importante punto di riferimento per il datore di lavoro e per tutti i soggetti coinvolti nella..
Continua a leggere su Edilportale.com

Fonte: EdilPortale
Articolo Completo: Sicurezza sul lavoro: da UNI e CNI le linee guida per gestirla al meglio

Agevolazioni prima casa, più tempo per vendere senza perdere il bonus

03/07/2020 – A causa delle difficoltà che l’emergenza sanitaria ha procurato nella conclusione delle compravendite immobiliari, chi ha acquistato una casa con le agevolazioni ‘prima casa’ avrà più tempo per completare gli adempimenti e non perdere il beneficio.
 
A ricordarlo l’Agenzia delle Entrate tramite la posta di FiscoOggi in cui risponde ad una contribuente che ha acquistato una nuova abitazione con le agevolazioni fiscali prima casa ma non è ancora riuscita a vendere la precedente.
 
Agevolazioni prima casa: più tempo per gli adempimenti
L’Agenzia ha ricordato che l’art. 24 del DL 23/2020 ha disposto la sospensione dei termini previsti dalla normativa sulle agevolazioni “prima casa”, per evitare la decadenza dalle stesse a causa del coronavirus.
 
In particolare, il decreto ha sospeso per tutto il periodo compreso tra il 23 febbraio 2020 e il 31 dicembre 2020 i termini..
Continua a leggere su Edilportale.com

Fonte: EdilPortale
Articolo Completo: Agevolazioni prima casa, più tempo per vendere senza perdere il bonus

Lombardia, finanziamenti ai Comuni per nuove opere pubbliche

02/07/2020 – La Lombardia ha messo a disposizione 400 milioni di euro per la realizzazione di nuove opere pubbliche nei territori della regione.
 
Le misure, contenute nella LR 9/2020, finanzieranno una o più opere pubbliche per ogni comune lombardo, per le Province e per la Città Metropolitana, a condizione che non siano già integralmente finanziati da altri soggetti.
 
Lombardia: via libera a nuove opere pubbliche
Con le risorse messe a disposizione, i Comuni potranno realizzare interventi nei seguenti ambiti:
a) sviluppo territoriale sostenibile, compresi interventi in materia di mobilità sostenibile, nonché interventi per l'adeguamento e la messa in sicurezza di strade, scuole, edifici pubblici e patrimonio comunale, abbattimento delle barriere architettoniche e interventi per fronteggiare il dissesto idrogeologico e per la riqualificazione urbana;
b) efficientamento energetico, compresi interventi..
Continua a leggere su Edilportale.com

Fonte: EdilPortale
Articolo Completo: Lombardia, finanziamenti ai Comuni per nuove opere pubbliche

Sismabonus acquisto, nelle zone 2 e 3 l'asseverazione può essere 'tardiva'

02/07/2020 – A determinate condizioni, gli acquirenti di immobili in zone sismiche 2 e 3 possono usufruire del Sismabonus acquisto anche se l’asseverazione non è stata presentata dall’impresa insieme alla richiesta del titolo abilitativo.
 
A spiegarlo l’Agenzia delle Entrate nella Risposta 196/2020 in cui risponde ad un’impresa di costruzioni che aveva richiesto il permesso di costruire per immobili demoliti e ricostruiti nel 2017 senza asseverazione ma che voleva fruire del bonus presentandola successivamente.  
 
Sismabonus: nelle zone 2 e 3 più tempo per l’asseverazione (con condizioni)
L’Agenzia ha spiegato che la questione del diverso trattamento rispetto alla zona 1, in cui è più volte stata ribadita la necessità che l’asseverazione non fosse tardiva, nasce dal fatto che l’estensione del sismabonus acquisto alle zone sismiche 2 e 3 è intervenuta nel 2019 e, quindi,..
Continua a leggere su Edilportale.com

Fonte: EdilPortale
Articolo Completo: Sismabonus acquisto, nelle zone 2 e 3 l'asseverazione può essere 'tardiva'

Sconto in fattura e cessione del credito, come cambia il decreto Rilancio

02/07/2020 – Precisazioni su sconto in fattura e cessione del credito relativo al superbonus 110%, regole per le cessioni successive, norme attuative entro il 18 agosto.
 
Analogamente all’articolo 119 che regola il superbonus 110%, anche l’articolo 121 del Decreto Rilancio sarà modificato per precisare alcuni aspetti della disciplina. Nella seduta di ieri, la Commissione Bilancio della Camera ha approvato un emendamento che ridefidisce alcuni commi per superare possibili incertezze interpretative in sede attuativa.
 
Sconto in fattura e cessione del credito
Con riferimento allo sconto in fattura, l’emendamento precisa che il credito di imposta spettante al fornitore è pari alla detrazione originariamente spettante al beneficiario indipendentemente dal livello dello sconto applicato. Si tiene conto, in tal modo – spiega la relazione -, del fatto che il superbonus ha una aliquota pari al 110% della spesa, mentre lo sconto non può..
Continua a leggere su Edilportale.com

Fonte: EdilPortale
Articolo Completo: Sconto in fattura e cessione del credito, come cambia il decreto Rilancio

Superbonus 110% anche per demolizioni e ricostruzioni e per tutte le seconde case

02/07/2020 – Quasi certo l'aumento dei beneficiari del superbonus, che includerà le seconde case, e degli interventi agevolati, in cui saranno incluse anche le demolizioni e ricostruzioni. Come contropartita, scenderanno i tetti di spesa.
 
Sono alcune delle modifiche al nuovo sistema di detrazioni fiscali, contenute negli emendamenti al disegno di legge di conversione del Decreto Rilancio (DL 34/2020), che la Commissione Bilancio della Camera si appresta a varare. 
 
Superbonus 110% per demolizioni e ricostruzioni
Il Superbonus per l’efficientamento energetico sarà riconosciuto anche agli interventi di demolizione e ricostruzione. Come spiegato nella relazione illustrativa, la novità non avrà alcun impatto dal punto di vista finanziario in quanto l’intervento già accede agli incentivi, ma darà al beneficiario più chances di scelta tra le soluzioni progettuali.

Passando alla..
Continua a leggere su Edilportale.com

Fonte: EdilPortale
Articolo Completo: Superbonus 110% anche per demolizioni e ricostruzioni e per tutte le seconde case

Piano Casa Sardegna, la scadenza slitta al 31 dicembre 2020

01/07/2020 – Di sei mesi in sei mesi, il Piano Casa della Sardegna continua il suo cammino. È stata pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione la LR 17/2020, che proroga al 31 dicembre 2020 le norme straordinarie per il rilancio del settore edile.
 
I termini del Piano Casa erano in scadenza il 30 giugno 2020, dopo un’altra mini-proroga di sei mesi. L’intenzione della Regione, già dalla fine del 2019, è quella di varare una legge organica stabile, non soggetta a proroghe, capace di creare un panorama normativo più stabile. Queste proroghe brevi servono quindi a dare continuità agli interventi fino a quando non saranno decise le nuove regole.
 
Piano Casa Sardegna fino al 31 dicembre 2020
Oltre alla proroga, la legge regionale non modifica i contenuti del Piano Casa.

SCARICA LA GUIDA DI EDILPORTALE AL PIANO CASA SARDEGNA
 
Si potrà quindi continuare a realizzare interventi di ampliamento, fino al..
Continua a leggere su Edilportale.com

Fonte: EdilPortale
Articolo Completo: Piano Casa Sardegna, la scadenza slitta al 31 dicembre 2020